Gli occhi sono una delle parti più importanti del corpo femminile. Attraverso gli occhi ogni donna comunica emozioni, sentimenti, attrazione. Insomma con lo sguardo si può dire molto più delle parole a patto che questo provenga da un bel paio d’occhi e non da due bulbi contenenti pupille stanche, spente e con un contorno palpebrale gonfio, secco o rugoso.

Il contorno occhi, ovvero la rima palpebrale superiore e inferiore è, infatti, una zona molto delicata e suscettibile a condizioni climatiche difficili,  stress, cattiva alimentazione ed età anagrafica. I difetti più comuni del contorno occhi sono i gonfiori, la secchezza, le rughe e le occhiaie, cioè quei segni  sotto le palpebre inferiori che indicano anche una lunga serie di notti insonni.

In realtà,  attraverso lo stato del contorno occhi si possono capire anche le condizioni generali dell’intero organismo. Un colore troppo scuro delle palpebre inferiori può essere segno di cattiva circolazione, mentre le palpebre gonfie possono indicare ritenzione idrica dovuta ad accumulo di tossine o a problemi del fegato.

Prima di ricorrere ai costosi rimedi della chirurgia plastica è importante capire le cause dei difetti del contorno occhi  che, per chi non lo sapesse, si possono risolvere anche con una dieta adeguata.

Come funziona

Che esista una dieta per ripristinare la bellezza e la salute del contorno occhi non è un segreto per nessuno. Lo sapevano bene le nostre nonne che prima di andare a dormire mettevano delle fette di cetriolo sopra gli occhi per svegliarsi al mattino senza occhiaie e senza palpebre gonfie.

La dieta per il contorno occhi è essenzialmente un regime alimentare ad eliminazione, cioè una dieta che deve tendere a evitare tutti quegli alimenti che provocano un eccessivo accumulo di scorie nell’organismo. Il primo passo per aiutare il contorno occhi ad essere “perfetto” è eliminare dalla dieta, fritti, soffritti, intingoli e sughi complessi, dolciumi, alcolici, cibi grassi, come burro, carne di maiale e formaggi troppo “pesanti”.

Sarebbe utile non eccedere con il caffè che, essendo notoriamente eccitante, rischia di provocare insonnia con conseguente comparsa di occhi gonfi e occhiaie. Altro utile consiglio è eliminare il fumo di sigaretta che provoca un progressivo invecchiamento della pelle causando le famose “zampette” di gallina sotto gli occhi, cioè quelle rughette che fanno invecchiare lo sguardo fino all’inverosimile.

L’alimentazione ideale per ottenere un bel contorno occhi è fatta di cereali integrali per ripristinare il buon funzionamento dell’intestino ed eliminare scorie e tossine, yogurt magro, frutta e verdura di stagione.

Per eliminare le occhiaie, cioè il colore scuro sotto gli occhi,  sono ideali frutti di colore rosso che contengono vitamine e sali minerali in grado di riattivare la microcircolazione dei capillari del contorno occhi migliorando la situazione delle occhiaie.

Per le borse sotto gli occhi è utile bere molta acqua per stimolare la diuresi e favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Le zampette di gallina si combattono invece mantenendo elastica la pelle del contorno occhi e quindi sempre sfruttando i sali minerali di frutta e verdura di stagione.

Un ottimo aiuto al miglioramento del contorno occhi può venire anche dall’assunzione di tisane a base di fiordaliso da bere per due, tre volte al giorno, lontano dai pasti. Per gli occhi stanchi è ottimo anche il tè verde. Due bustine inumidite e raffreddate nel freezer per una mezz’oretta si possono applicare sul contorno occhi per circa trenta minuti in modo da combattere il colore scuro tipico delle occhiaie.

Rosalba Mancuso